A.C.T.I. Italia - Associazione CardioTrapiantati Italiani si è costituita a Mirano (VE) nel 1987, per volontà di un gruppo di trapiantati, medici, paramedici e religiosi. Le prime riunioni venivano svolte da questo gruppo di persone all'ombra di un grosso albero in un giardino a Mirano. Fra i fondatori c'era anche Ilario Lazzari, il primo trapiantato di cuore d'Italia, che diventerà poi anche il primo Presidente dell'Associazione.
L'associazione nasce con l'obiettivo di rappresentare e tutelare gli interessi dei cardiotrapiantati e di coloro le cui condizioni sanitarie indicano come indispensabile per la sopravvivenza l’intervento di trapianto cardiaco. Inoltre l'Associazione promuove ogni azione intesa ad assicurare alle persone in attesa di trapianto il più agevole accesso alle prestazioni sanitarie necessarie, prima e dopo l’intervento. Oltre a questo l'Associazione si è posta l'obiettivo di sensibilizzare la pubblica opinione sul prelievo e donazione di organi.
Dal 16 aprile 2011 il Presidente di A.C.T.I. Italia è il Sig. Nevio Toneatto (Presidente anche di A.C.T.I. sezione del Friuli Venezia Giulia).

Le associazioni locali si sono costituite in varie città:

Bari (bari@acti-italia.it); Bergamo (actisez.bergamo@gmail.com); Comacchio (comacchio@acti-italia.it); Ferrara (ferrara@acti-italia.it); Napoli (info@acti-campania.it); Padova (acti.padova@gmail.com); Roma (actiroma@tiscali.it); Siena (siena@acti-italia.it); Torino (torino@acti-italia.it); Udine (info@actifvg.org); Verona (verona@acti-italia.it);

Per iscriverti ad ACTI, contatta la sezione della tua area geografica, dalla quale riceverai il modulo di iscrizione.

2020 www.acti-italia.it