2a lettera di richiesta di incontro con la Ministra della Sanità

Comments are closed

Padova, Milano, Torino, Forlì, 26 giugno 2015

 

Preg.ma

    On. Beatrice Lorenzin

Ministro per la Salute

Roma

 

e p.c.                        Preg.mo Dott. Nanni Costa

Direttore Centro Nazionale Trapianti

Roma

 

Illustre Onorevole Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute,

un vivo ringraziamento per la preziosa disponibilità che Ella ha voluto dimostrare nella sensibilizzazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco, per limitare ed evitare i disagi, a cui potevano incorrere i tanti trapiantati d’organo che usano la ciclosporina, a causa dello switch con il farmaco generico previsto ed imposto dalla determina AIFA n° 533 del 15/04/2015.

L’AIFA, con il successivo Comunicato stampa (24.04.2015),  ha disposto la sospensione della determina per un periodo di sei mesi, fino al 15 ottobre 2015, per evitare di far ricadere sui pazienti l’aggravio economico dovuto alla differenza di prezzo tra farmaco “branded” e il suo equivalente. AIFA si è, quindi, impegnata a convocare gli attori coinvolti in un incontro volto a condividere le motivazioni che hanno portato alla determina, ed interessare i vari attori al sostegno dell’utilizzo della ciclosporina equivalente nei pazienti non ancora in trattamento.

Al fine di scongiurare i pesanti disagi patiti dai tanti trapiantati d’organo, come quelli verificatisi nei primi 9 giorni di validità della determina AIFA, Siamo a richiederLe un incontro urgente, presso il Ministero per proporre una moratoria di sei/dodici mesi dell’applicazione del deliberato di AIFA. L’urgenza del Suo coinvolgimento è determinata dall’inesorabile approssimarsi del termine del periodo di sospensione e dalla inesistente convocazione degli attori da parte di AIFA, così come evidenziato nel proprio comunicato.

Le nostre quattro Associazioni, che raggruppano la grande maggioranza di persone che hanno beneficiato di un trapianto d’organo, sarebbero oltremodo onorate nell’incontrarLa presso il Ministero, al fine di poterLe illustrare le problematiche relative alla donazione e trapianti.

L’attività di sensibilizzazione alla donazione degli organi, dei tessuti e delle cellule oltre che moralmente doverosa, è fondamentale per ogni  politica di trapianto che si voglia perseguire. Il beneficiario diventa il testimone vivente di un gesto eticamente ineguagliabile e tutti ne devono preservare l’alto valore solidaristico che rappresenta.

Onorevole Ministro, è questo che vorremmo condividere con Lei e con il dott. Nanni Costa, che ci legge per conoscenza, durante l’incontro da tenersi il prima possibile, in assonanza con i Suoi numerosi impegni.

Confidando nella Sua disponibilità ed in attesa di una Sua sollecita chiamata, Le rinnoviamo un cordiale saluto.

 Nevio Toneatto – Presidente ACTI

Valentina Paris – Presidente ANED

Marco Borgogno – Presidente AITF

Salvatore Ricca Rosellini – Presidente Liverpool

Comments are closed.